• Hotel Tetto delle Marche
  • Arredamenti Brunori
  • Anna & Roberto
  • Banca di Credito Coperativo
  • Ristorante da Antonia
  • La Taverna di Ro'
Sei qui: Home Ancona Jesi Jesi - STAGIONE TEATRALE 2013, TEATRO G.B. PERGOLESI
 90 visitatori online
Le province freccia indicativa

Stasera in TV Stasera in TV

Pubblica il materiale

Articoli | Annunci | Pubblicità

Ti potrebbe interessare anche:

Arredamenti - Casalinghi

Banner
Banner
Banner

Edilizia - Impianti - Cave


Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Agenzie Immobiliari

Banner
Banner
Banner

Canonical URL Module

Jesi - STAGIONE TEATRALE 2013, TEATRO G.B. PERGOLESI

PDF Stampa E-mail
Provincia di Ancona - Jesi

Stagione Teatrale 2013Fondazione Pergolesi Spontini Logo

Riportiamo il programma della stagione teatrale 2013 della
Fondazione Pergolesi Spontini
In collaborazione con l' AMAT

Sabato 12 gennaio 2013, ore 21
Domenica 13 gennaio 2013, ore 17

RESIDENZA DI ALLESTIMENTO
Zocotoco
LUCA ZINGARETTI e MASSIMO DE FRANCOVICH in
LA TORRE D’ AVORIO di Ronald Harwood
regia Luca Zingaretti
PRIMA NAZIONALE

Luca Zingaretti è interprete e regista di un testo che pone al centro il tema della libertà dell’artista. Berlino 1946.
È il momento di regolare i conti, e la caccia ai sostenitori del caduto regime è in pieno svolgimento.Viene così convocato, nel quadro di una indagine sulla sua presunta collaborazione con la dittatura, il più illustre esponente dell’alta cultura tedesca, il direttore d’orchestra Wilhelm Furtwängler. Furtwängler non era stato nazista, e anzi non aveva nascosto di detestare le politiche del Terzo Reich.Dai suoi compatrioti, quasi tutti melomani, era sempre stato venerato alla stregua di una divinità super partes.
Ma ecco ora che i vincitori vogliono far crollare anche questo superstite mito della superiorità germanica e affidano l’indagine a un maggiore dell’esercito immune al fascino dell’artista; un giustiziere indignato dalle atrocità perpetrate in questa corrottissima zona dell’Europa; un americano convinto nell’eguaglianza degli uomini sia nei diritti sia nelle responsabilità.
Il caso Furtwängler suscita interrogativi che nessuna formula sembra aver risolto ancora oggi. Con un regime infame non si deve collaborare, questo è ovvio. Ma svolgere un’attività artistica equivale a collaborare?

Lunedì 28 gennaio 2013, ore 21
Martedì 29 gennaio 2013, ore 21
Teatro Stabile dell’Umbria - Elledieffe
LUCA DE FILIPPO in
LA GRANDE MAGIA di Eduardo De Filippo
con Massimo De Matteo, Nicola Di Pinto, Carolina Rosi
regia Luca De Filippo

Commedia tra le meno rappresentate del grande drammaturgo napoletano.
Il tema sostanziale de “La Grande Magia” è il rapporto tra realtà, vita e illusione: il Professor Otto Marvuglia fa “sparire” durante uno spettacolo di magia la moglie di Calogero Di Spelta per consentirle di fuggire con l’amante, e fa poi credere al marito che potrà ritrovarla solo se aprirà con totale fiducia nella fedeltà di lei la scatola in cui sostiene sia rinchiusa.
Alla fine la donna ritorna pentita, ma il marito si rifiuta di riconoscerla, preferendo restare ancorato all’illusione di una moglie fedele custodita nella inseparabile scatola.
“Nella Magia è palesemente dichiarato anche il gioco del metateatro, non solo un espediente drammaturgico ma anche una intima e accorata riflessione, che è giusto ricordare al pubblico, ma che mai sovrasta la finalità principale della commedia: raccontarci una storia, appassionarci a una vicenda umana, filtrata dalla lente di una straordinaria poesia”. Luca De Filippo.


Sabato 16 febbraio 2013, ore 21
Domenica 17 febbraio 2013, ore 17
RESIDENZA DI ALLESTIMENTO
Vocitinte
LINO MUSELLA in 
IL MISANTROPO di Moliére
regia Antonio Mingarelli
PRIMA NAZIONALE

IL MISANTROPO è una testimonianza autentica, personale e profonda del Molière uomo e poeta.
L'opera affronta impietosamente i temi essenziali del vivere: il rapporto con gli altri, con la società, con il mondo, con la donna amata.
L'esigenza di assoluto di Alceste, il giovane protagonista nemico dei compromessi e dei capricci dell'alta società, si scontra non soltanto con le ipocrisie e i vizi, ma anche con le debolezze innocenti, con i necessari galatei del convivere. E' questo soprattutto a dare al personaggio quella complessa e indefinibile ambiguità che si realizza sulla scena in una varietà interpretativa con pochi riscontri nel teatro di tutti i tempi.

Martedì 5 marzo 2013, ore 21
Mercoledì 6 marzo 2013, ore 21
CTB Teatro Stabile di Brescia - Teatro de gli Incamminati 
FRANCO BRANCIAROLI in
SERVO DI SCENA di Ronald Harwood
regia Franco Branciaroli

SERVO DI SCENA è uno dei più celebri testi teatrali di Ronald Harwood, che curò anche l’adattamento cinematografico dell’omonimo film di culto di Peter Yates, del 1983, interpretato da Albert Finney (premiato al Festival di Berlino) e da Tom Courtenay (cinque candidature agli Oscar).
Un appassionato omaggio al teatro e alla sua gente, nonché una perfetta ricostruzione d'epoca (Londra, 1940) che fa da cornice agli ultimi successi di un vecchio capocomico, un non meglio identificato “Sir”, attore shakespeariano un tempo osannato dalle folle e dalla critica, ormai al tramonto, che colpito da malore proprio alla vigilia della Prima del Re Lear, sembra sul punto di dare forfait. Ma Norman, il suo fedele servo di scena, da perfetto inglese non concepisce che non si possa andare in scena. Magari morti, ma gli spettatori hanno pagato il biglietto e hanno perciò diritto allo spettacolo.

Sabato 16 marzo 2013, ore 21
Domenica 17 marzo 2013, ore 17
Teatro dell'Elfo 
FERDINANDO BRUNI e ALEJANDRO BRUNI OCAÑA in 
ROSSO di John Logan 
regia Francesco Frongia

RED, fino a ora inedito in Italia, negli Stati Uniti era stato un caso: dopo il successo al Golden Theater di Brodway e al Donmar Warehouse di Londra, si era aggiudicato 6 Tony Award nel 2010. La pièce è ispirata alla biografia del pittore americano Mark Rothko, maestro dell’espressionismo astratto. John Logan dipinge il ritratto di un uomo ambizioso, egocentrico e vulnerabile, uno dei più grandi artisti-filosofi del '900. Pittura ed estetica, etica e spiritualità, istinto e percezione, apollineo e dionisiaco, arte effimera o necessaria, quadri come merci e prodotti: tutti temi importanti che l'autore non teme di portare in scena, fino a farli diventare materia teatrale drammatica e struggente. Per Ferdinando Bruni è l’occasione per una prova d’attore a 360 gradi, in cui il gesto pittorico e quello teatrale si completano e confondono.

Martedì 16 aprile 2013, ore 21
Mercoledì 17 aprile 2013, ore 21
Teatro di Roma
GABRIELE LAVIA in
LA TRAPPOLA di Luigi Pirandello
regia Gabriele Lavia

LA TRAPPOLA, testo di Luigi Pirandello del 1912, è il discorso interiore di un uomo che confessa la propria ossessione di essere umano ingabbiato dalle convenzioni, dalla famiglia, addirittura dall’obbligo della riproduzione. Per il nostro protagonista, infatti, le donne sono lo strumento che attira l’uomo spingendolo a riprodursi e generare così altri infelici, altre maschere del gran ballo della società. Anche lui naturalmente è vittima del tranello: una donna sposata, che non può avere figli da suo marito, lo seduce, gli strappa una gravidanza per poi abbandonarlo e tornare dal marito. Così rimane da solo con il vecchio padre malato e paralizzato.
“Forse “La Trappola” è la novella più ‘filosofica’ di Pirandello… Con l’ironia amara e la feroce misoginia che lo rendono unico, il genio assoluto di Pirandello, nella “Trappola”, raggiunge, a mio avviso, uno dei punti più alti della sua poesia”.
Gabriele Lavia


Ultimo aggiornamento Domenica 18 Novembre 2012 21:34
 
Marche - Saggezza Popolare
30) Quanno co' un pezzente hai a che fare: tené la vocca chiusa e le mane in saccoccia è lu cunsiglju da dare.
Quando con un pezzente hai a che fare: tenere la bocca chiusa e le mani in tasca è il consiglio da dare.

Banche - Finanza

Banner

Centri Estetici


Banner
Banner
Banner
Banner

Lavanderie


Banner
Banner

Grafica e Comunicazione

Banner
Banner

Centri Vacanze

Banner

Ristoranti - Bar - Pizzerie


Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Abbigliamento


Banner
Banner
Banner

Meccanica - Falegn. - Elettricità


Banner
Banner
Banner

Asili - Nidi d'infanzia


Banner
Banner

Foto - Ottica - Danza


Banner
Banner

Auto e Moto


Banner

Sport - Cultura - Tempo libero


Banner

Agriturismi - B. & B.


Banner
Banner