• Hotel Tetto delle Marche
  • Arredamenti Brunori
  • Anna & Roberto
  • Banca di Credito Coperativo
  • Ristorante da Antonia
  • La Taverna di Ro'
Sei qui: Home Macerata *Comune di Macerata Macerata - San Giuliano - La Cattedrale
 156 visitatori online
Le province freccia indicativa

Stasera in TV Stasera in TV

Pubblica il materiale

Articoli | Annunci | Pubblicità

Arredamenti - Casalinghi

Banner
Banner
Banner

Edilizia - Impianti - Cave


Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Agenzie Immobiliari

Banner
Banner
Banner

Canonical URL Module

Macerata - San Giuliano - La Cattedrale

PDF Stampa E-mail
Provincia di Macerata - *Comune di Macerata

Macerata - San Giuliano - La Cattedrale

 

La chiesa Cattedrale è sorta nel 1771 come rifacimento di due precedenti costruzioni: la prima del 1022 e l'altra del 1422. La cattedrale fu eretta come parrocchia nel 1320.La torre campanaria, provvista di quattro campane, invece, risale al 1478. Attribuita ad ottimo seguace della scuola architettonica gotico-fiorita del sec. XV. Reso, purtroppo, irriconoscibile con l'abbattimento della cuspite ottagonale e delle caratteristiche bifore, il campanile conserva soltanto il fregio del coronamento. La facciata non è completa: più progetti si sono susseguiti nei secoli , ma la mancanza di fondi non ne ha permesso l'ultimazione. L'interno a tre navate in stile neoclassico (la chiesa è lunga 54 m e larga 25), ha una vasta abside e dieci cappelle. Dalla chiesa superiore, attraverso un'ampia scalinata, si discende nella chiesa inferiore che ha tre altari: il maggiore dedicato al SS. Sacramento e gli altri alla Madonna di Loreto e a S.Maria Maddalena.

Nel duomo di Macerata si conserva la reliquia del santo braccio di San Giuliano l'ospitaliere che, secondo la tradizione locale, morì nei dintorni della cittadina, sulle rive del fiume Potenza. Sepolto in Macerata, il suo corpo fù portato verso l'anno 740 nel Belgio da san Bonifacio, vescovo di Magonza, il quale lasciò nella cattedrale soltanto le reliquie del braccio sinistro successivamente, per sottrarle alle invasioni ricorrenti, si nascosero in un luogo conosciuto a pochi.


Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Marzo 2013 06:21
 
Marche - Saggezza Popolare
32) Megljo commatte co lu demonio che co 'na femmena 'rmasta pé Sant'Antonio.
E' meglio aver a che fare con il demonio, che con una donna rimasta per sant'Antonio.(Ovvero non sposata)

Banche - Finanza

Banner

Centri Estetici


Banner
Banner
Banner
Banner

Lavanderie


Banner
Banner

Grafica e Comunicazione

Banner
Banner

Centri Vacanze

Banner

Ristoranti - Bar - Pizzerie


Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Abbigliamento


Banner
Banner
Banner

Meccanica - Falegn. - Elettricità


Banner
Banner
Banner

Asili - Nidi d'infanzia


Banner
Banner

Foto - Ottica - Danza


Banner
Banner

Auto e Moto


Banner

Sport - Cultura - Tempo libero


Banner

Agriturismi - B. & B.


Banner
Banner